mercoledì 14 maggio 2008

Chiarimenti

75 commenti:

Anonimo ha detto...

attila, facciamo finta che io sia abbastanza forte per farlo:)
se tu chiudi il tuo blog io ti picchio:)
a parte gli scherzi tu hai diritto di denunciare tutto ciò che trovi ingiusto e sbagliato, tutto ciò che ti offende e ti umilia e viene taciuto da tutto, si critica i politici, la legge, il papa e allora devono essere azzittiti tutti?!
no!
july

Attila ha detto...

Hai ragione. Io non voglio chiuderlo, ma le femministe hanno dalla loro parte lo Stato, mentre io sono un povero "fuori dal coro"..cioè un "paria"
...sono molto preoccupato.

Anonimo ha detto...

ma cmq ci sono un sacco di siti per il web che possono essere ritenuti offensivi, ma poi di fatto non si può dimostrare nulla, non credo possano fare nulla.
sto rileggendo i tuoi articoli e non ci vedo nulla per potersi attaccare, non citi né nomi né cognomi, non ci sono minacce né offese dirette a nessuna persona fisica. le barzellette sulle donne esistono da secoli.
lo stato prima di tutto pensa a se stesso, poi a se stesso... non c'hanno tempo per preoccuparsi delle signore che usano internet per esprimere ciò che pensano...esattamente come fai tu.
july

Attila ha detto...

hai ragione..ma quando sento il Capo dello Stato reclamare nuove leggi contro "la discriminazione sulle donne"...beh

Anonimo ha detto...

sarò perfetta ma a me sa tanto di sviolinata... ho visto giovani mettersi in politica ed erano donne, gay, neri, bianchi, giovani a seconda di chi dovevano arruffianarsi. le donne sono viste come una categoria, è un argomento politico che fa prendere punti.
july

Attila ha detto...

..infatti basta che dici "la prima causa di morte delle donne è la violenza dei maschi"...fai pieno di voti femminile

vanos ha detto...

Non ti preoccupare e non mollare!!
Salva i documenti postati e, se ti dovessero malauguratamente oscurare il blog, falli rispuntare da un'altra parte!! Non dargliela vinta a quelle deficienti!! E, se non hai violato la legge, fregatene e continua x la tua strada! Loro vogliono solo che tu abiuri, che tu chieda scusa e che passi dalla loro parte; spero non accada mai e poi mai!!
Hai tutta la mia solidarietà!

Attila ha detto...

Grazie Vanos, come puoi vedere, il mio blog per quanto duro, non incita mai a violare la legge, anzi più volte ho detto esplicitamente che l'unico modo per combattere una legge ritenuta ingiusta, non è quello di violarla, ma far capire alla gente che è sbagliata. No, stai tranquillo, non abiurerò mai...xkè in quel caso abiurerei la mia vita!

Anonimo ha detto...

tu incazzato sei un bianco occidentale italiano ora, per coerenza ti faresti prendere a sputi da tutti gli ebrei e i neri che in passato sono state vittime della tua stessa razza?
no perché quello che è stato fatto alle donne, non è niente a ciò che è stato fatto in passato a neri ebrei e indiani d'america....
allora sei pronto a pagare tu, persona innocente che non ha fatto un cazzo a nessuno, per gli orrori commessi di gente bianca occidentale morta e sepolta?

Anonimo ha detto...

No caro, non ho ancora commenato niente.

Cmq stai sereno, questo blog mi pare in regola.
Porta avanti il tuo pensiero, la tua iedeologia e il blog.

Non ci possiamo arrendere, su su, pensa al prossimo post!! :)

Wish

Attila ha detto...

Caro signor Incavolato, sai che potresti fare il consulente del Ministero delle Pari Opportunità?Non male, complimenti,sei il classico "maschio pentito".Ma so, che in questo ministero ci devono essere solo donne, e invece tu essendo maschio, pentito sì, ma pur sempre maschio, non puoi accedere! Tu che vuoi così bene alle donne moderne, visto come ti trattano? E' arduo rispondere a tutte le tue osservazioni, ma posso fare qualche veloce osservazione, il resto avrò modo di approfondire nel blog.Per quanto riguarda i napoletani, una certa brutta fama se la sono fatti per colpa delle tv di regime che amplificano certe situazioni negative e le estendono a tutti i napoletani, creando così i classici luoghi comuni su noi napoletani(a Napoli ogni giorno i bus, le strade e le metro sono intasate di persone che vanno a lavorare, ma queste cose la tv non le fa vedere), detto questo vi sono i napoletani che si comportano in modo squalido e purtroppo non sono pochi..però non credo che i nazileghisti veneti e gli evasori fiscali veneti siano migliori dei napoletani. Tu citi una serie di presunti svantaggi delle donne nel mondo lavorativo.Veramente queste lagnanze io le sento ogni giorno dalla tv e dai giornali di regime, però, come sempre accade, non viene mai dimostrato(allo stesso modo delle "15 milioni di donne italiane che subiscono violenza", ecc), per questo è solo propaganda; infatti le donne nonostante vivono 7 anni in più rispetto agli uomini, vanno in pensione 5 anni in meno..questo solo per farti capire di come le donne sono molto più tutelate dallo Stato rispetto agli uomini; poi a livello dell 'imprese private, in linea di massima ci potrebbe anche essere qualche imprenditore "misogino" che sfavorisce le lavoratrici, ma questo non è dimostrato, e comunque anche se accadesse, sarebbero casi isolati(e poi tu sai che le imprenditrici hanno dallo Stato agevolazioni che gli imprenditori maschi non possono avere?dove è la parità?). Purtroppo la propaganda femminista spara tutte le cazzate possibili, ben sapendo che nessuno osi criticarle, perchè la gente si è ridotta ad una mandria di pecore, e tu ti bevi queste cazzate, e ti fai cavaliere delle femminette con la speranza che ti diano la figa(come dite voi nordisti)..anche costo di strisciare.

p.S. grazie Wish!

Anonimo ha detto...

Perché invece di scrivere cazzate non utilizzi il tempo che hai per fare cose utili? Vai a fare volontariato, aiuta la gente che ha bisogno, FAI qualcosa invece di stare li seduto a sparare sentenze!
------------------

ma questi ipocriti e falsi consigli, si danno agli altri e basta?
tu fai tutto ciò che vai perticando?

july

Anonimo ha detto...

rimaniamo a ciò che succede in europa, cosa mi parli della cina dove uomini che non fanno nulla di male, uomini pacifici e seguono una religione basata sulla fratellanza sulla verità e sull'amore, sono stati massacrati, uccisi tenuti prigionieri dal governo, mi riferisco a ciò che accade in tibet...sì questo è un fatto recentissimo...e ci fanno pure gli olimpiadi in cina...bella roba! i diritti umani in cina non ci sono, il governo può fare ciò che vuole. se decide che chi pratica e segue una religione è male lo ammazzano! se dicono che due figli sono troppi il terzo lo possono far sparire.
e allora che esempi del piffero mi fai? noi stiamo parlando dell'italia, di un paese democratico e civile, non della cina o Sudan
tu continui a parlare di problemi che parla tutto il mondo...ma di un tizio che è divorziato e costretto a vivere in una cantina - se gli daranno l'abitabilità perché deve mantenere moglie e figli che non vedrà mai più... non frega un cazzo a nessuno.
una donne può accusare un qualsiasi ex o amico di violenza carnale mai accaduta...e non ne parla nessuno!tu parli di bambine cinesi, noi ti parliamo di uomini europei, dove i suicidi maschili sono 4 volte di più di quelli femminili.
dove i senzatetto sono quasi esclusivamente uomini, dove carcerati per gli stessi crimini sono quasi esclusivamente uomini.
dove le morti bianche sono quasi esclusivamente uomini. july

Attila ha detto...

Brava July, mi hai risparmiato la fatica di rispondere a questo maschietto pentito, rispondendolo, forse, in maniera più efficace di quanto avrei fatto io! Complimenti!
E poi questa risposta, detta da una donna...è entusiasmante. Signor Incavolato, che figura di m....!

AntiFeminist ha detto...

Direi che adesso ad ogni persona che dice "le donne non riescono in ... perchè discriminate dai ..."

Possiamo rispondere con: "le femmine non riescono in ... perchè sono più deboli degli uomini. Vi da fastidio che venga detto, vero ?"

E anche per quanto riguarda la depressione, gli attacchi di panico, ansia, le anoressiche ("le femmine diventano anoressiche perchè sono emotivamente più deboli degli uomini"), le bulimiche etc.etc.

E quando le femmine piangono, dato che piangono molto più degli uomini: "le femmine piangono perchè sono emotivamente più deboli e fragili degli uomini. Vi da fastidio che venga detto questo ?".

Ah, visto che ci siamo: in Cina sono le donne che si suicidano più degli uomini, per la precisione il 58% dei suicidi sono di donne. Ma l'ambiente, la cultura, e la società non hanno niente a che fare con questo... come ci insegna il maschietto-pentito Carlo:

"Se le donne (cinesi) si suicidano più degli uomini (cinesi) è perchè sono emotivamente più fragili.Vi da fastidio che venga detto, vero?"

:-)

-AntiFemminista

ps. Ciao Attila, ti rifaccio i complimenti per l'ottimo blog, per la seconda volta... ;-) Lasciali cantare questi maschiettini-pentiti, sai a certa gente piace venir portata a spasso col guinzaglio dalla Padrona...

AntiFeminist ha detto...

Incazzato, si dice "misogIna", non "misogEna"... più che incazzato, sembri solo un povero ignorantello... :-)

-AF

Anonimo ha detto...

carlo, mi sorprende che tu non sappia cosa accade OGGI nel mondo(e non secoli fa). se vogliamo discutere di aria fritta... trita e ritrita ok, lo sa anche il mio gatto nero di cosa il cattolicesimo è accusato. ma non noioso occuparsi delle stesse cose? non hai interesse di sapere, scovare, cercare invece di credere ogni cosa che vedi in TV o su IoDonna? certo... costa fatica e pazienza, ma vuoi essere un burattino dei media?
dici che il suicidio maschile è dovuto perché sono più fragili (lo puoi dimostrare con i fatti o è solo blablabla?).
poi dai a me della donnetta frustrata presa dalla propria emotività.. quindi son le donne ad essere più fragili?
carlo, basta che fai pace con il cervello, non c'è problema...la tua sintassi è da terza media, ma figurati se mi permetto ad'attaccare una persona per questo.
non fare l'eroe di una storia mescolata tra verità e menzogne (la più pericolosa) cerca se hai coraggio di andare oltre, di cercare oltre, di non dire cose di cui non hai nemmeno uno straccio di prova...o ti ritroverai annichilito. chi ha ragione non aggredisce, nascondersi in una aggressività che punta all'insulto lo fa chi deve riempire il vuoto tra una frase e l'altra che non sa nemmeno dimostrare.
altrimenti si scrivono fatti indiscutibili e tu non ne hai...... non è da tutti distruggere le proprie certezze e metterle completamente in discussione, non tutti ci riescono, non tutti osano...ma hai da subito fornito una scusa: gli uomini sono più fragili...per tanto è inutile perdere tempo
con chi si è già dichiarato sconfitto.
july

Attila ha detto...

Carlo non vede le donne assassine o pedofile, perchè la tv non ne parla(e se ne parla le presenta come "depresse",mentre gli uomini colpevoli dello stesso reato vengono definiti "mostri"). Carlo vede il presunto padre padrone che tiene segregata la figlia, perchè la tv la fa vedere, ma non vede la donna assassina che uccide i suoi figlioletti e le mette nel frigo, perchè la tv NON le fa vedere. Carlo, la pecora, non vede, vede solo ciò che i suoi pastori gli fanno vedere
Signor Incavolato, ma non avevi capito che la mia era ironia per rispondere alle demenziali osservazioni di luca?Questo la dice lunga sulla tua capacità di autonomia mentale. I "maschi pentiti" sono un movimento di uomini che dicono le stesse tue cose, iscriviti ai loro forum, ai loro siti.Dici che io assorbo la propaganda antifemminile..ma dove la vedi questa propaganda antifemminile? io vedo il contrario, e se non fosse per il fatto che io non guardo le tv, direi le stesse tue cose.
Grazie Antifeminist, questa tua visita e i tuoi complimenti sono un ONORE!! Se fino adesso li ho lasciati cantare è perchè ho la speranza che attraverso le nostre risposte qualche lettore non ancora condizionato dal femminismo, possa riflettere un pò sulla menzogna femmnista.

Attila ha detto...

XY: deficiente , ma di quale ritrattazzione parli??!! Io non ritratto un tubo!!! Le femministe non avranno scampo, io in modo civile le annichilerò con l'arma della parola e della dialettica.Io ho scriito questo post per far capire che sono una persona per bene e che rispetta la legalità. Tu sei solo un invidioso frustrato,...xkè ti brucia il buco del culo dei complimenti che mi ha fatto Antifeminist! Io posso anche errare, ma il mio punto di riferimento è Antifeminist! Idiota!
x quanto x quanto riguarda "sonobuono"...non capisci che è ironico??!!! Ritardato mentale!!

Attila ha detto...

XY:Tu sei iscritto a quel forum..però sei un vigliacco che non vuole rivelare la sua identità!! esci allo scoperto!! E poi lo dici tu che loro si imbarazzono di me! e cmq io non appartengo a quel movimento, sono solo un utente del loro forum! Bartali, Chatalfio, Vanos, LesPaul, julyia e tanti altri condividono con me! e gli stessi amministratori, non hanno nulla in contrario a me(al più c'eravamo fraintesi, ma poi abbiamo chiarito), mi chiedono solo di moderare i termini. Tutto qui.

Attila ha detto...

Anonimo..lo so tu sei una femminista di stanza.keuf.net...che si spaccia per un uomo.
mi dici quali sarebbero queste due ragazze che mi hanno messo sotto dialetticamente? Nessuna. Io in quel forum, ho visto solo il mio link in una lista di proscrizione. Poi non ne so nulla più, xkè le vigliacche femministe hanno bloccato l'acccesso ai non iscritti. Nei prossimi post, non avrete tregua.

Anonimo ha detto...

La verità è che appena hai incontrato due ragazze che hanno saputo argomentare la loro tesi,
---
la tesi del femminismo non esiste, queste due ragazze possono essere dei geni, ma se appoggiano un tale delirio, non lo sono. è piena zeppa di contraddizioni, di infamie e menzogne. blaterare per i pari diritti, incolpando tutti gli uomini di aver sottomesso le donne per secoli perché ritenute inferiori... e poi sostenere che le femministe hanno una intellettualmente superiore è da faccia di bronzo.

guarda dai retta a me lascia stare. se credi che il conflitto tra i sessi sia solo un passatempo per sfogare le proprie frustrazioni non è roba per te...

altrimenti si può argomentare sul serio, magari potresti spiegarci perché le super femministe hanno bisogno di quote rosa, perché hanno bisogno di farsi mantenere dagli ex mariti, perché nessuna vuole lavorare dove si rischia di più ed è più faticoso. perché vuole avere il diritto di abortire e rinunciare al bambino, ma vuole pure il diritto di obbligare il padre a riconoscere suo figlio. da chi è intellettualmente superiore si spetra di avere delle risposte superiori alla media.
il potere del femminismo non è occulto, è sotto gli occhi di tutti, ci si inciampa ogni volta che c'è un ingiustizia e una discriminazione di genere. non si tratta di una lotta contro maschi e femmine, si tratta di un problema sociale e di uno squilibrio molto serio.


july

Stella ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Attila ha detto...

July, xkè non mi rispondi ai mess privati sul forum? Ti avevo chiesto nel mess di dare un parere sul mio post "ecco il nazifemminismo". Ma ti era arrivato quel mess?
Se rispondi, fallo nel mess privato del forum.
p.S.hai la messaggeria piena, svuotala.

Stella ha detto...

Se avessi letto bene il mio commento avresti capito che io difendo la libertà di opinione quale elemento imprescindibile di ogni democrazia ma sottolineo anche che c'è modo e modo per esprimersi. Quindi se vuoi prendilo come un consiglio,quello di utilizzare meno termini forti e di "sembrare" irriverente verso alcuni reati che ahimè, carta canta, sono assai diffusi nella nostra società.
X quanto riguarda il "presunta donna" era nel senso che sotto un nick può nascondersi chiunque, quindi anche un uomo..non era un'offesa x la persona. Anche se io non condivido il suo pensiero, ma stai pur tranquillo che se mi avesse rivolto frasi ingiuriose non sarebbe stato un problema. Sono in grado di difendermi e discutere.
Per quanto riguarda l'apprezzamento verso XY Vel Angelo, ho semplicemente sottolineato un concetto che mi è piaciuto molto che tra l'altro non è mica un'avanguardia femminista. Alla fine chiedi libertà di parola e poi oscuri il mio commento che ne è un'espressione. Io non lo ripubblico, tu ce l'hai, se vuoi mettilo tu a tuo nome come commento che hai congelato.

P.S. Questo post lo inserisco da te ma anche x completezza nel blog di jonnytex in cui ho visto la tua risposta.
Ancora una cosa io nella discussione non conosco nessuno, te compreso, e se devo essere solidale a qualcuno lo sono al mio pensiero.
E poi ricordati che spesso i consigli e le critiche possono essere produttivi...
Stella

Attila ha detto...

Pubblico il commento che ieri aveva fatto Stella e che io avevo congelato.Lo ripubblico per una questione di correttezza.

"Come da tuo invito,ritorno sul tuo blog, mi dispiace ma non posso esserti solidale in questa discussione perchè sebbene ritenga che ognuno sia libero di esprimere le proprie opinioni e dunque manifestare il proprio pensiero, ritengo anche che ci sia modo e modo per farlo.Sebbene non sia del parere che si debba oscurare questo blog a mio avviso però spesso utilizzi una terminologia un pò forte e irriverente e sembra quasi che ridicolizzi (come già un'altra commentatrice ha evidenziato) reati gravi quali lo stupro. Tra l'altro per quanto mi riguarda è una polemica alquanto sterile, che in me desta non troppo interesse.
A onor del vero non mi piace leggere post di presunte donne che non si capisce bene che ideali difendano e qui condivido il commento lasciato da Carlo.
In ultimo, appoggio pienamente l'ultimo post di Angelo, piangere per un uomo è una grande prova di virilità non certo il suo opposto. Purtroppo sono pochi gli uomini che lo sanno fare. Suvvia, alle donne di cultura e raziocinio poco piace l'uomo da pubblicità "quello che non deve chiedere mai"..

P.S.
Come avrai notato non entro nel vivo della discussione, anche perchè alla fine credo che tu non sia poi una cattiva persona. Però sebbene io non sia una femminista ma semplicemente (o dovrei dire complicatamente)una DONNA, il mio modo di vedere le cose non collima se non in qualche cosa con il tuo.
Un saluto, Stella"

Anonimo ha detto...

stella.
anch'io per un attimo ho pensato che carlo fosse un presunto uomo...ma poco importa questo, è strano che ogni qualvolta che si discutere di problematiche sociali nei blog la maggior parte degli utenti con cui si "discute" sono morbosamente concentrate su chi si celi dietro il monitor, ci si improvvisa critici, consiglieri e psicologi per complicare un messaggio molto semplice eppure difficile da comunicare. ci si perde in discorsi inutili farciti d'insulti, minacce e accuse concentrandosi esclusivamente sul messaggero, perdendo completamente il messaggio, quindi sì, ovvio che non puoi capire quali sono i miei ideali e cosa combatto: a te e agli altri non è mai interessato ascoltarli. siete troppo attenti a fare critiche su attila o su di me, insultando per giunta...ed è un peccato perché io invece sono qui per ascoltare le vostre idee e controbattere argomentando perché non le condivido e non le appoggio...ma a quanto pare non c'è volontà di dialogo, non posso fare anche la vostra parte.
ho fatto delle domande precise a carlo, ma non mi ha risposto...avresti potuto farlo tu, invece hai preferito ancora portare la discussione sul personale, non sull'argomento.
chi preferisce sviare, per evitare di confrontarsi, di solito lo evito senza dargli consigli su come deve vivere la sua vita o deve esprimere il suo pensiero.
quando avrai desiderio di discutere sulle problematiche che attila denuncia qui, allora sarò lieta di confrontarmi con te.

july

Stella ha detto...

Cara July, io sono stata invitata in questo blog, non ci sono capitata casualmente e ho scelto di non entrare nel merito della discussione semplicemente perchè personalmente non è una questione(quella sul femminismo o meno) che attanaglia la mia vita. Ho evidenziato quanto sia comunque importante la libertà di espressione in una forma però non offensiva o troppo generalizzante (come dire le donne sono tutte tro...io sono una donna e tu?facciamo entrambe parte di questo errato sillogismo).
D'altro canto non mi piace affatto che si dica che lo stupro le donne se lo cercano (questo l'ho letto in un commento) e e che gli stupratori vengano messi nel novero delle parti deboli nel post sui carcerati (ora mi pare non compaiano + forse c'è stata una rettifica). Questi mi sembrano i veri insulti all'uomo, che viene assimilato ad una bestia che vedendo un corpo "esibito" da abiti succinti non sa trattenere i propri istinti e a tutte quelle persone che malauguratamente hanno dovuto subire questa orribile violenza e july ti assicuro che sono tante, più di quante lo denuncino..

Comunque sia io non desidero confrontarmi in una sede in cui si combatte il cosidetto femminismo, su temi quali l'aborto o il riconoscimento di paternità ecc, perchè a mio avviso si tratta di tematiche che non sono certo un'esclusiva dell'ideologia femminista anzi..
Bene, detto questo faccio un saluto generale a tutti. Buon proseguimento!

Attila ha detto...

sì stella, lo ho tolto quello "stupratore" per non creare strumentalizzazioni! Io sono assolutamente contrario fare sesso con una donna non conseziente.Condanno! Su questo non si discute! Ma condannati per la cosiddetta "violenza sessuale" sono gli unici detenuti che non possono usufruire di nessun beneficio carcerario e nemmeno dell' indulto che invece viene applicato anche agli assassini! E poi per "violenza sessuale" è anche mettere una manino su un culo esposto in bella vista. va beh è sbagliato..io sono una persona educata,non metterei mai la mano sul culetto di una donna non conseziente, ma qual' è la necessità di andare vestite in modo succinto, con le tette quasi fuori, con il culo scolpito se non quello di provocare deliberatamente gli ormoni maschili??E poi condannare con una pena anche fino a due anni a chi mette una manino è esagerato. e se è violenza accarezzare la spalla o il culo di una donna, non è violenza quello di provocare??!!! E poi se le donne hanno paura di essere molestate xkè vanno vestite in quel modo??Se hai paura di essere derubata andresti in giro in mezzo al Bronx con in bella vista un bel rolex d'oro??
No, non ho rettificato un bel tubo!!! Per quello che tu chiami "orribile reato" mi dai le prove che ve ne sono più di quelli denunciati? No? Allora, taci!

Stella ha detto...

Rettifica in italiano vuol dire che hai corretto il post cosa che tu ammetti di aver fatto..
Fatti un giro nei consultori e contatta qualche assistente sociale e senti quanti minori e quante donne (ma soprattutto uomini per cui l'onta è anche maggiore se è possibile)preferiscono non fare denuncia per paura e vergogna, poi mi dici.

Attila ha detto...

Beh..allora lo rimetterò. nei consultori si denunicia qualsiasi balla..le sappiamo le cosideette denunce delle donne..e poi i consultori non sono Bibbia..anche io posso dire che Stella ha fatto la pipì a letto, ma questo non significa che sia vero!Lo devo dimostrare! Bisogna accertarlo da una sentenza della Giustizia.

Anonimo ha detto...

come dire le donne sono tutte tro...io sono una donna e tu?facciamo entrambe parte di questo errato sillogismo

-------

non è un problema che ci riguarda visto che qui non è mai stato scritto né pensato. si parla di altro stella.

Attila ha detto...

no Stella, io non credo al cosiddetto "stupro" nè da una sentenza della Giustizia(il giudice come fa ad acccertare che la donna non voleva il rapporto sessuale? e poi, in un processo di questo tipo, conta solo la parola della donna) nè ai consultori e roba simile(sono essi che se ne vengono con immani cazzate, quali "15 milioni di donne italiane vittime di violenza" oppure "la violenza maschile è la prima causa di morte delle donne italiane"). Cmq quello che voi chiamate "stupro" essendo un reato va trattato solo da chi ha la competenza per trattare i reati(cioè i tribunali) e non certo dai consultori. E le condanne per "stupro" ogni anno si contano sulle punta delle dita. E poi io mi inorridisco per gli omicidi, non capisco xkè voi femministe e quasi tutta la società vi inorridite più per un rapporto sessuale non conseziente che per un omocidio. Mi viene da vomitare!!

Anonimo ha detto...

Secondo me sei solo frustrato perchè nessuna ti vuole e non mi sorprende data l'opinione che hai delle donne. Voi di u3000 nutrite un inutile rancore nei confronti delle donne, rancore che nuoce solo voi stessi. Consiglio da amico: rinuncia alle tue convinzioni e, come hanno detto in molti, prova a crescere.

Jonny Tex ha detto...

Premetto che penso che in democrazia ognuno può esprimere liberamente le proprie opinioni, ma esse vanno poste in modo rispettoso e non violento come fa Attila.
Tuttavia, pur non condividendo moltissime delle idee di Attila nè il modo in cui le porge, riconosco che il blog è suo e che ognuno è libero di fare ciò che vuole delle "sue cose", se non danneggia l'altro.
Sarebbe sbagliato però, penso, una volta che uno visita un blog e lascia un commento o manda una mail privata, non rispondere.
Giovanni.

Attila ha detto...

"I consultori non saranno Bibbia, ma non hanno nessun interesse alla menzogna..O vedi ovunque il complotto femminista??"
Cara Stella, la tua domanda è più che legittima! io ti direi di andarlo a domandare a quelli del ministero delle pari oportunità che stanno lanciando campagne allarmistiche fondate su falsi dati per far promulagare ncuove leggi di "discriminazione positiva" a favore delle donne. E' questo il disegno femminista, leggi tutte le tesi delle femminsite..e vedrai che il loro scopo si sta avverando.

Anonimo ha detto...

le discriminazioni positive sono indispensabili per riequilibrare una situazione di svantaggio per le donne. W le donne!

Anonimo ha detto...

le discriminazioni positive sono indispensabili per riequilibrare una situazione di svantaggio per le donne. W le donne!

-------------------

ammissione di colpa. interessante ovviamente riflettere perché un genere ha delle difficoltà ad emergere rispetto all'altro non eh.
allora da oggi in poi le persone più qualificate per una determinata cosa, saranno discriminate, per dare vantaggio a chi è meno capace.
w la meritocrazia

Stella ha detto...

Sono stata sul blog di jonny e ho letto il commento che hai postato..guarda che il divorzio è stato voluto tanto dagli uomini quanto dalle donne. Ed è una misura che tutela la libertà dell'individuo di non volere + accanto a se una persona che per vari motivi non gli corrisponde +. Come ben saprai non sono solo le donne a chiedere il divorzio ma naturalmente anche molti uomini. Ti terresti accanto una donna con cui magari non fai altro che litigare e che comunque non ami +? Ti faccio questo esempio in maniera molto semplicistica.
E poi ti informo che esiste la separazione con addebito, quindi nel caso in cui sia la donna ad esserne responsabile per un motivo o per l'altro la giustizia prevede importanti limitazioni se non addirittura l'esclusione del'assegno di mantenimento, che in ogni caso il + delle volte è diretto al mantenimento dei figli.

Altra cosa, ma tu come fai a sapere di per certo che i dati del ministero delle pari opportunità sono falsi?? L'hai verificato di persona? Lavori all'istat?? O sei semplicemente onniscente??
In quest'ultimo caso ti pregherei di dirmi chi vince gli europei quest'anno, perchè vado subito a fare una bella scommessa che mi cambierebbe la vita.. Non potrai certo dirmi che vincerà una squadra allenata da una donna, visto che è un settore in cui la presenza femminile soprattutto ad alti livelli scarseggia anzi è pressochè nulla..


P.S. Il mio post secondo te è da femminista??
No è semplicemente il post di una che ragiona..
Ed ancora,io in questa sede non ho difeso nessuno ed anzi mi piacerebbe che chi posta in anonimato almeno avesse un sesso, se non un nome.

Stella ha detto...

P.S. Rileggendo mi sono accorta di aver commesso un errore volevo scrivere "onnisciente" non onniscente.. Pardon, che dire sono una perfezionista..

Attila ha detto...

Sì Stella sono falsi, perchè le donne intervistate non hanno dichiarato affatto di aver subito ciò che gli addetti (mandati dalle onorevoli femministe che stanno nelle istituzioni) hanno attribuito alle risposte delle donne. Ti spiego. Le domande vengono fatte in modo ingannevole per accreditare una tesi precostituita. Ad esempio, una risposta affermativa alla domanda "hai mai fatto sesso controvoglia?" diventa Stupro(quando invece a chiunque nella vita può capitare di fare sesso controvoglia, ma questo non significa che sia uno stupro...ad esempio un coniuge per dovere coniugale può far sesso per accontentare l'altro coniuge...)..oppure "sei mai stata sgridata da tuo marito?"...diventa Violenza morale...e così via...questo solo per renderti l'idea della profonda disonestà e mancanza di attendibilità scientifica di tutte queste pseudo ricerche femministe, finanziate con i nostri soldi.Vai sul sito dei Padri Separati(cerca su google), e vedrai documenti più approfonditi. Questi "studi" dicono,ad esempio, che la prima causa di morte delle donne italiane è la violenza maschile..ma anche un lattante capisce che è una menzogna, in quanto la vita media delle donne italiane è 84 anni, ciò significa che la prima causa di morte delle donne è la vecchiaia(a meno che questi maschi non divertano ad uccidere vecchiette)...la matematica non è un opinione. Studi scientifici invece dimostrano una realtà ben diversa sulle violenze domestiche, vai qui http://antifeminist.altervista.org/risorse/dati_dv.htm
Cara Stella, il divorzio è nella grande maggioranza dei casi opera della donna(sono dati di fatto) anche perchè possono avvalersi di una legge femminista che priva e umilia materialmente ed esistenzialmente il marito lasciato. Certo, in alcuni casi, vi sono cause gravi che portano al divorzio..ma nella maggior parte dei casi avvengono per motivi pretestuosi, altrimenti non si spiegherebbe come mai sono quasi sempre le donne a chiedere il divorzio. A meno che non si vuole dire che le donne siano più buone degli uomini. Tesi affascinante, ma da dimostrare.

Stella ha detto...

Nella vita sono abituata a prendere in considerazione i 2 rovesci della medaglia..e salomonicamente ti dico che penso che la verità stia nel mezzo.
Comunque è scorretto accreditare le proprie tesi rifacendosi a siti antifemministi...(se mentono tutti xchè questi dovrebbero avere la palma della verità??)
Per quanto riguarda ancora i divorzi mi piacerebbe che mi facessi avere la "bibliografia" delle tue affermazioni e cioè del fatto che siano più le donne che gli uomini ad utilizzare tale istituto giuridico..Sarà perchè le donne sono in proporzione di + degli uomini??(si dice 1 a 7)..
O perchè fisiologicamente l'uomo ha bisogno di cambiare donna spesso e quando si ritrova una fede al dito non gli resta che tradire??
In ogni caso ringrazia che esista il divorzio,Dio non voglia che ti possa ritrovare accanto una bambolina-barracuda senza poter fare niente x levartela dai piedi.. te ne immagini che inferno?
Io sono molto pragmatica e forse vagamente "utilitarista" adattando il termine al discorso..prima di condannare qualcosa pensa che un giorno potrebbe tornarti utile...

Attila ha detto...

Sei scorretta tu perchè non sei andata al link che ti dicevo, se ci andavi avresti visto che in questo sito vengono pubblicati dati di altre fonti(giornalistiche, ministeriali, governative, giornali esteri, tv come BBC,ecc)..quei dati fanno parte di uno studio ufficiale fatto in questi paesi, quindi non è farina del sacco di questo sito! Cmq ora chiederò ad Antifeminist di risponderti personalmente, dal momento che hai dubitato sui dati riportati dal suo sito.
X quanto riguarda il divorzio, io non sono contrario ma le donne ne abusano di ciò per via di quella legge sulla separazione, che ti ho parlato prima.Tra le cause per cui divorziano, il tradimento del marito è proprio in cui non compare trale cause,,anche xkè le donne non tradiscono meno degli uomini..anzi secondo molte statistiche tradirebbero pure di più....leggi un pò anche Donna Moderna e altre riviste demenziali per donne e vedrai come si esalta il maggior adulterio delle donne rispetto agli uomini perchè viene vsito come "emancipazione" della donna.Il femminismo, lo sappiamo, esalta l'adulterio perchè considera il matrimonio una forma di "schiavismo". Sul fatto che sono le donne a chiedere il divorzio..lo sanno anche le pietre..ma tu ti ostini...
UUFA JULY, DOVE SEI???? RISPONDI ANCHE TU UN Pò A STELLa! AIUTAMI TU!

Anonimo ha detto...

no stella informati meglio a chiedere il divorzio sono il 95% donne, ad ottenere l'affidamento dei figli sono il 95% le madri quindi la casa e gli alimenti.
l'uomo difficilmente chiede il divorzio il perché è perché rischia di perdere tutto ciò che ha casa moglie figli e parte dello stipendio.
mi dispiace stella ma non ci siamo. tu ripeti parola per parola ciò che senti dire dai media, e sinceramente non vedo perché dovrei io o attila informarti di ciò che non sai. fatti una ricerca, fai a cercare, scovare e informati meglio di tutto ciò che ai media non interessa diffondere.
anche l'Avvocato Annamaria Bernardini de Pace, femminista affronta e si è spossa controcorrente denunciando tutti i soprusi e le perfidie fatte dalle ex mogli,lei è un avvocato divorzista, ma dice la verità, con non coincide assolutamente con ciò che credi tu e molti atri.
july

Anonimo ha detto...

Il mio post secondo te è da femminista??
-----------------
no. no è da una che non sa di cosa parla.

july

Anonimo ha detto...

stella tu cmq mi sembri una ragazza disponibile e gentile.

se vuoi delle risposte o dei dati su quanti uomini e donne ci sono, su chi chiede il divorzio etcetc
puoi leggerlo qui:http://questionemaschile.forumfree.net/?t=5491635

poi giustamente dici, e chi mi dice che qui dicono la verità? stessa cosa che mi chiesi io 3 anni fa. te le vai a cercare le conferme...quando vedi e cerchi con i tuoi occhi allora ci credi.
certo, se hai voglia di sapere la verità...altrimenti il dubbio è un buon pretesto.

cmq voglio ribadire a me non interessa dimostrare chi è meglio o buono tra uomini e donne, interessa sapere la verità. se l'art. 3 della costituzione è messa in pratica o se sono solo parole.

july

Stella ha detto...

Voglio ribadire ancora che in questo blog sono stata invitata e sinceramente non avevo mai discusso di questo tema prima.
Comunque...
Se aveste letto bene ciò che ho scritto, avreste notato che io non ho dato percentuali perchè in quel caso avrei citato la fonte.
Ho semplicemente detto che il divorzio è un istituto giuridico voluto e usato sia da donne che da uomini, avete da obiettare su questo?
Voglio anche sottolineare che per ottenere il divorzio tra i vari elementi è necessario il passaggio in tribunale..E l'affidamento della prole nonchè l'assegno al coniuge ecc. sono stabiliti in base a parametri espressi dalla legge. Come è giusto che sia.
Che importa se sono + le donne a usare questo istituto? Viene citata la costituzione, la quale come bene sapete sancisce la libertà personale dell'individuo e se tale libertà si esprime nelle forme di legge dov'è il problema? E' data a tutti la pari opportunità di divorziare..
L'articolo 3 cost. che July cita è proprio l'esplicazione di tale principio(delle pari opportunità).

P.S. Tra l'altro il discorso meriterebbe anche una differenziazione tra divorzio diretto concesso in casi estremi e tassativamente elencati da legge, e separazione. Insomma non è questa la sede x addentrarsi nei vari meandri della legge.

E ancora io ascolto poco i media e non leggo donna moderna e questo tipo di settimanali se non quando vado dal parrucchiere.

Anonimo ha detto...

l'art 3 stella non è applicata.
allora una donna che lavora si sposa dopo fa un figlio e al 99% decide di fare la mamma a tempo pieno. in questo momento la legge tutelerà e proteggerà solo lei. se vuole divorziare ci guadagna, si toglie la palla al piede e si tiene casa figlio e parte dello stipendio.
l'art 3 dice una cosa che nei fatti non accade, non può accadere e il divorzio per l'uomo può essere usato come vendetta, come mezzo per tenersi tutto e buttare a calci in culo il marito, per avere semplicemente un figlio, per non lavorare e farsi mantenere etc etc etc. ad un uomo conviene non sposarsi mai, non convivere e non fare figli. no divorziare.
perché nei fatti accade ciò che ti sto dicendo. non ci credi?
non ci posso fare nulla, ma purtroppo il divorzio può essere un arma contro l'uomo. perché la parte più debole risulta sempre la donna.
july

Stella ha detto...

Ma july quello che scrivi non si può leggere, scritto poi da una donna,così non solo offendi le donne ma riduci l'uomo ad un povero imbecille senza cervello in balia dell'altro sesso..lo fai apparire davvero inferiore alle donne..Mi sembri tu la vera femminista di questo forum. Ma tu credi davvero che l'uomo sia una povera creatura indifesa non capace di far valere le proprie posizioni?? Guarda a me minus habens di questo genere nn sono mai capitati per fortuna.
Se la vedi così vai a catechizzare gli uomini a non sposarsi apri anche tu un blog e propugna la tua teoria..
Qua mi sa che mischiate un pò troppe cose , la legge il femminismo, il divorzio..forse manco voi sapete davvero in cosa credete.

Anonimo ha detto...

no stella non cercare di risolvere la questione in questo modo! ! se in quanto uomo, sesso maschile, nessuno difende i tuoi diritti, non sei nessuno. cosa può fare un uomo? come si può tutelare l'uomo legalmente? perché non me lo dici? l'unica cosa che può fare oggi farsi rispettare attraverso la legge, e chi lo tutela altrimenti che fa ... usa la forza? no, ovvio che no. per cui non può fare nulla. non mi dire cose del tipo ahh offendi le donne oppure dici che gli uomini sono inferiori...queste sono stronzate. se io ho un potere riconosciuto contro di te, io posso usarlo quando voglio e tu devi sperare che io sia una persona di gran cuore e che non usufruisca mai di questo mio potere.
eppure siamo due donne. capisci? tutti i privilegi legali concessi alle donne hanno di fatto - e legalmente -
tolto tutto agli uomini. se è la legge che lo permette, mi dici cosa cazzo può farci un uomo? come come può combattere questo? si mette contro la legge?
allora cosa caspita mi stai dicendo? tu permetteresti a me di avere dei vantaggi legali superiori ai tuoi?
eppure la storia dovrebbe averti insegnato qualcosa, il razzismo come credi ha potuto accanirsi contro gli ebrei? perché gli ebrei erano poveri imbecilli senza cervello in balia dei tedeschi?
dai per favore!!

Stella ha detto...

Rabbrividisco sempre di + nel vedere tutta questa miscellanea di cavolate..Sai di cosa parli quando citi il genocidio ebraico? Gli ebrei non erano tutelati da nessuna legge anzi erana state appunto divulgate leggi razziali che poi hanno portato a tutto quello che purtroppo sappiamo. E tu osi paragonare la condizione degli uomini a quella degli ebrei?? Ma per favore, su non essere ridicola. Prima citi la giustizia come unica forma di tutela per gli uomini e poi dici invece che le leggi sono a favore delle donne?? Ma l'hai letta la legge sul divorzio? Mica c'è scritto su "X sole donne", ma di quali concessioni legali parli?? le tue argomentazioni non stanno in piedi.. Ti ricordo che le leggi le fanno gli uomini e prova a controllare in parlamento quant'è la proporzione uomo-donna, nota anche da quale sesso sono ricoperte le cariche principali nel nostro paese e vorresti dirmi che l'uomo è il sesso debole..ma dai non ci credi neanche tu!!

Anonimo ha detto...

stella, abbi pazienza io non sono responsabile della tua ignoranza, né della tua cecità. il paragone con l' olocausto era per metterli di fronte ad una brutale realtà: se una discriminazione non è visibile a tutti...le pecore continuano a vivere serene e non vedono oltre il loro naso...tu devi vedere i morti, il sangue, il dolore di un intero popolo per prendere atto di una discriminazione...beh noi ora stiamo in democrazia, non in pieno fascismo...pensi che una discriminazione di genere possa essere possibile se lascia tracce, se fa cadaveri, se c'è violenza e dolore che tutti anche i più stolti non hanno scuse per rendersene conto?

è ridicolo essere così ciechi mia cara stella!

la legge tutela le donne, no gli uomini...per cui c'è una disparità legale e sociale, l'uomo non può usare i medesimi mezzi - legali - per tutelarsi.
poi continui a darmi delle risposte emotive, non vuoi proprio entrare nel cuore del problema, metti te e le tue ansie al primo posto. ... mi informi in continuazione di tutte le tue emozioni...ma ti sembra maturo? perché non provi nemmeno a cercare se ciò che dico ha una qualche verità o no, piuttosto che dirmi ridicola, fai venire i brividi e stronzate simili? che valore hanno queste tue emozioni senza essere supportate da nessuna prova concreta di smentita?

cmq se credi solo a ciò che vedi in TV, cerca su
http://www.video.mediaset.it/video.
l'antipatico padri maltrattati.
july

Stella ha detto...

Sarò cieca ma tu sei proprio sorda e soprattutto dai dell'ignorante a me ma tu non mi sembri troppo perspicace se non capisci neanche le cose che scrivo in italiano..se vuoi te le scrivo in inglese perchè il tuo dialetto non lo conosco.
Dici che io non ho prove, ti ho citato la legge sul divorzio leggitela e vedi se ci sono discriminazioni.
Sai perchè si manifestano fenomeni come nazismo fascismo ecc? Perchè ci sono i fanatici estremisti di cui probabilmente tu fai parte.
Io non sono coinvolta emotivamente in questa situazione vivo bene, non sono divorziata e ho degli ottimi rapporti con gli uomini quindi se vedi in me trasporto, be ti sbagli!!

Vai vaneggiando che io voglio vedere il sangue ed altre menate per rendermi conto delle situazioni..
Ebbene mi hai scoperto mi chiamano Bloody Mary...
Posso offrirti un aperitivo? pago io naturalmente così ti dimostro la parità dei sessi, dato che sono sempre + convinta che july e l'amministratore del blog siano la stessa persona..

P.S. Il bloody Mary è anche un cocktail x chi non lo sapesse

Anonimo ha detto...

le cose che scrivi tu, sono cose che ho sentito troppe volte sempre le stesse identiche cose.

july

july ha detto...

ok, stella volere nei fatti pari dignità per te è da fanatico, allora siamo fanatici

l'hai visto il video?

Bimba ha detto...

Attila..non è possibile sparisco un pò dai paraggi e vedo fronteggiarsi 2 donzelle sul tuo blog..
Ma chi sono??? oltre a tutto il "casino"(scusate la terminologia) che ho ho letto..
Ma tu dove sei finito che lasci impunemente che 2 paladine di schieramenti opposti si affrontino nel tuo space??? (in realtà nn si capisce su cosa dibattano).
Però devo dire che ti stanno facendo una gran pubblicità ;ma non mi sarei mai aspettata che uno come te chiedesse aiuto a questa July (ad una donna che da buona femminista mancata ammettendo l'inferiorità dell'uomo si presta a difenderti, che disonore!!!) per difendersi da Stella che mi sembra alquanto innocua..Ora stai cadendo in basso!!
Senza offesa per nessuno naturalmente!!
Bye Bye

Attila ha detto...

Stella, sei scorrettissima ad identificarci nella stessa persona. E' un tuo vezzo, l'hai fatto pure nel blog di jonny tex. Cmq per abbattere questa tua misera insinuazione, ti dico che July è membro come me del forum di u3000, (io ho il nick icarus.10, mentre il suo nick è, appunto, july)..vai in questo forum..e nn ti permettere con questa misera insinuazione! E' mai possibile che non ci può stare una donna antifemminista senza che venga accusata di essere un uomo!! E' vomitevole!!
ecco il forum:
http://questionemaschile.forumfree.net

Bimba,ora sono tornato.... no, se stanno a litigare è xkè io ho voluto che si discutesse, però nn sapevo che si degenerasse, x colpa di questa stella che insulta e insinua. July è una mia amica del forum di U3000, http://questionemaschile.forumfree.net
mentre stella l' ho conosciuta in un altro blog e l'ho invitata qui, però credevo che fosse più corretta.
No, july, è un antifemminista, convinta della sottomissione della donna nei confronti dell' uomo, non le chiedo aiuto, ma collaborazione. Lei è una delle poche donne buone...è fedele al suo futuro marito(beato lui) e non le piacciono nemmeno i rugbisti!

P.s: Stella, vai nel post di prima e vedrai un commento di july in cui mi invita a crescere...beh non sono tanto masochista che vado a farmi questi commenti autoumilianti!

july ha detto...

come te chiedesse aiuto a questa July (ad una donna che da buona femminista mancata ammettendo l'inferiorità dell'uomo si presta a difenderti, che disonore!!!)


-------------


AHAHAHAH :D mio dio bimba smetti di drogarti!

Bimba ha detto...

Lo farò July, grazie del consiglio, ma tu smetti di spacciare..

july ha detto...

purtroppo non serve smettere quando è troppo tardi.

il femminismo storico, a differenza del patriarcato, non è nato come movimento ideologico per difendere i più deboli... debolezza che tu bimba attribuisci agli uomini, quindi la tua battuta se è stata formulata lucidamente, suppongo che sia solo ignoranza?

non intervengo qui per aiutare o difendere nessuno. semplicemente
si discute di questione maschile, o meglio...
se ne potrebbe discutere.

gli argomenti sono molti e complessi. non ne vedo il motivo di trattarli superficialmente e in maniera così grossolana.
non entro in merito in battibecchi infantili per stabilire chi fra i sessi è quello superiore. non mi interessa.

dal momento che a 22 anni non sono più una bimba e non perdo tempo a contare le stelle.
vi saluto.

Bimba ha detto...

July, ma tu li leggi bene i post? Mi sa che la drogata (stella) ha ragione che nn sei molto perspicace..E chi ha mai parlato di debolezza??compare nel mio commento la parola debole??
Dai spiegazioni non richieste su cose che tu deduci o presumi..
Mi sa che che anche tu non stai messa bene ad allucinogeni!!

Buon Sabato a tutti!! Uomini donne e ermafroditi!!!

july ha detto...

July (ad una donna che da buona femminista mancata ammettendo l'inferiorità dell'uomo si presta a difenderti, che disonore!!!)
-----
non so ora rinnegare ciò che si scrive a che serve?
e non credo che hai scuse per uso di stupefacenti, è pure disonestà intellettuale.
sei ancora una bimba appunto.

Attila ha detto...

Bimba e July,discutete anche animatamente, ma evitate di insultarvi, altrimenti non riuscite a portare avanti le vostre ragioni. Conto su di voi. Grazie.

Bimba ha detto...

Brava July riportando le mie parole hai sottolineato come io non abbia appunto scritto la parola DEBOLE.
Se tu contrallassi in un vocabolario della lingua italiana ti renderesti conto che passa una differenza sostanziale tra inferiorità e debolezza.
L'inferiorità nel contesto in cui ho utilizzato il termine significa "che occupa una posizione meno elevata o ritenuta tale in una scala di valori sociali o razziali".(dizionario Paravia)
Debolezza invece significa che ha poca forza (cf.idem).
Come vedi non sono sinonimi.
Ancora una volta prima di parlare pensa!! E soprattutto prima di dare dell'ignorante a qualcuno forse dovresti farti un esame di coscienza visto che a quanto pare non conosci neanche la lingua italiana..
Eppure hai 22 anni almeno la scuola dell'obbligo dovresti averla fatta!!
Senza offesa.

july ha detto...

Se tu contrallassi in un vocabolario della lingua italiana ti renderesti conto che passa una differenza sostanziale tra inferiorità e debolezza.
L'inferiorità nel contesto in cui ho utilizzato il termine significa "che occupa una posizione meno elevata o ritenuta tale in una scala di valori sociali o razziali".(dizionario Paravia)

-----------

alla fine ti impegni tanto per scavarti la fossa da sola?

brava hai fatto bene a sottolineare la differenza tra inferiorità e debolezza...è molto peggio ciò che hai scritto tu e lo hai anche spiegato bene il perché...sinceramente non volevo infierire più di tanto...ma hai fatto tutto da sola
per cui grazie:)

july ha detto...

bimba impara tu una lezione, che non troverai sui libri di scuola:
se nel bosco troverai un fuoco acceso e del cibo invitante...non ci cascare è sicuramente una trappola.


l'indotrinamento mediatico del post femminismo impone alle nuove generazioni femminili, il dover dimostrare a tutti i costi di possedere un buon livello culturale, perché la cultura oggi è una possibilità accessibile a tutti. oltre il dizionario Paravia...cosa hai bimba?

Bimba ha detto...

X july:Una laurea e un master possono andare??(oltre al dizionario Paravia intendo.Grazie a Dio che oggi l'istruzione è accessibile a tutti è una grande espressione delle pari opportunità.
Cosa che come tu saprai bene in passato era una prerogativa di determinate classi sociali e con prevalenza del sesso maschile tra l'altro (qua mi sa che la fossa la stai scavando tu).
Comunque, tu purtroppo non hai capito ancora. Io parlavo con Attila e non con te e dicevo semplicemente che non aveva bisogno di farsi difendere da te..proprio xchè io non ritengo che gli uomini siano inferiori alle donne. Ma tu assumendone la difesa sembri invece volerlo dimostrare. Anche incosciamente intendo. Forse fai l'avvocato ed è solo una deformazione professionale.
Cmq non mi interessa cristallizzarmi in una discussione con te.

july ha detto...

no bimba, di tuo, non di qualità acquisite...ma fa niente.
e ti prego, non considerare la TV un mezzo qualificato per farsi un cultura perché ripeti a pappagallo le solite leggende.
vatti a cercare, visto che sei così studiosa, le origini della parola "padre", forse ti illuminerà del perché un uomo privo di una buona istruzione e di una posizione sociale decente, non era nessuno, al contrario della donna.
e continui a scavarti la fossa,
io molto educatamente ringrazio:)

Bimba ha detto...

"vatti a cercare, visto che sei così studiosa, le origini della parola "padre", forse ti illuminerà del perché un uomo privo di una buona istruzione e di una posizione sociale decente, non era nessuno, al contrario della donna."

Eh???Puoi riformulare il concetto perchè davvero non ti capisco. cosa stai asserendo??
Qualcuno dice che quando si tocca il fondo non si puà cadere + in basso.. ma tu continui imperterrita a scavare..
Il problema è che cerchi di arrampicarti ad un parete liscia e scivolosa..
Guarda che spiderman è un'invenzione della tua odiata tv..

july ha detto...

oh misericordia che sono ora questi gnegnegne?! cos'è ha smarrito il tuo dizionario?
dai tanto trovi marito lo stesso.
non ti cristallizzare troppo però.

july ha detto...

spiderman è un personaggio dei fumetti, non della tu TV.

ufff

Attila ha detto...

ufff ma non vi siete scocciate? mi sembra che siete state esaurienti ed esaustive sul vostro modo di vedere le cose...
ormai siamo "off-topic"

Anonimo ha detto...

"vatti a cercare, visto che sei così studiosa, le origini della parola "padre", forse ti illuminerà del perché un uomo privo di una buona istruzione e di una posizione sociale decente, non era nessuno, al contrario della donna."
Suppongo che le donne dovessero sentirsi sollevate e che questo sia una prova che fossero persino favorite. "non mi permettono di studiare per realizzarmi (montalicini ed altre a parte) ed esprimere le mie potenzialità ma wow! per lo meno non mi fanno pesare come ad un uomo l'essere ignorante! Se sono carina un'uomo mi manterrà sempre. Basta che faccia la brava o stia in casa. D'altronde si sa noi non siamo in grado di eccellere o dei pensieri razionali dell'uomo."
Anto

fabrizio piludu ha detto...

Quel che combatto da sempre è che la donna faccia "LA BOIA DI STATO". Quante vittime fa, al mese, un'agente della CIA? Castrazione chimica per pedofili e stupratori, mentre le donne che hanno prurigini patologiche vengono addestrate e mandate in missione, al fine possano sfogare i propri istinti bestiali? Tutti pensano di togliere la donna dalla prostituzione; nessuno pensa di togliere la donna da fare l'agente della CIA! Pensa che, in Italia, la Polizia Femminile è stata fondata da Lina Merlìn! Indegno!
Prendere l'uomo per le braccia e farlo entrare nella pantera è già violenza! Hai visto l'ultima serie di "Carabinieri"? L'uomo tenuto per le braccia da 2 Carabiniere!!!
Raccapricciante!

Attila ha detto...

Fabrizio benvenuto. No, io non guardo le fiction però ben mi immagino l'orrore di vedere un uomo preso da due carabiniere, purtroppo succede anche nella vita reale di tutti i giorni e non solo nelle fiction.